manifesti

“Noi non abbiamo mai cercato l’affetto, ma la ragione,
la ragione per correre le strade più difficili”
G.M. Volonté

 

editoriale

cosa pubblica, quante collane ha e quali obbiettivi si pone bébert edizioni ecc ecc, lo si può spiegare attraverso queste poche righe:

la collana di narrativa e poesia a colpi d’ascia predilige una scrittura con un contenuto e una forma che siano riconoscibili, originali e sperimentali. la volontà è quella di allontanarsi il più possibile dai dogmi scolastici e accademici della cosiddetta bella scrittura.

nella collana di saggistica niandra  saranno presenti esclusivamente le tesi di laurea che indagano gli aspetti meno conosciuti nell’ambito delle scienze storico-umanistiche e politico-sociali.


grafico

la scelta monocroma della copertina rappresenta la voglia di differenziarsi da tutte le nuove forme editoriali, da tutte quelle nuove forme di bigiotterie che sono il packaging, le grafiche e tutto quello che predilige l’estetica al contenuto.

non abbiamo cose scadenti da proporvi e, proprio per questo, non le abbelliamo con copertine sfarzose, plastificate e con roboanti lavori di grafica.

non vi proponiamo delle falsità dentro a una bella confezione tutta di carta argentata e lustrini, perché non dobbiamo difendere nessun libro né tanto meno creargli attorno un’aura di mistero per bilanciarne la mancanza di profondità e originalità: il testo basta da sé, il valore di un libro sono le parole che ci sono dentro, non sono le sue insegne luminose.

quello che conta è il contenuto, andare al sodo, prediligere l’emozione e le parole a discapito della funzione estetica e attrattiva.

bébert edizioni è una casa editrice che pubblica libri.


diritti d’autore

lavorare in copyleft è una scelta ben precisa inerente alla concezione della proprietà intellettuale. bébert edizioni ritiene che debba essere colui che crea l’opera d’ingegno a poter scegliere il destino dei propri diritti d’autore e non necessariamente l’editore: la creatività non può essere sempre posta nelle mani di chi ha il potere di decidere se promuovere od obnubilare un manoscritto, bensì deve essere posta nelle mani di chi crea l’opera d’ingegno.

questa è la posizione che proveremo a portare avanti ed è la posizione che ci piacerebbe condividere con chi ci invierà i propri manoscritti. nei casi in cui non sarà possibile e non si potrà prescindere dal copyright, decideremo volta per volta la posizione da prendere in base al valore dell’opera.

 

Licenza Creative Commons

Annunci